Utenti Home       Utenti Aziendali       Chi Siamo       Contratto EULA.

Dettaglio news

Sicurezza della rete domestica: ne abbiamo davvero bisogno?
- LUNEDÌ 4 MARZO 2019


Forse non ci rendiamo bene conto del fatto che ormai non ci sono soltanto i nostri cellulari e pc connessi ad Internet: sono centinaia di migliaia i tipi di dispositivi che possono connettersi al web. Le "smart house" ad esempio sono le case del futuro, dove ogni dispositivo è connesso alla rete e può essere comandato da un unica app di gestione: l'apertura e la chiusura delle finestre e delle porte, i riscaldamenti, la tv e l'impianto di videosorveglianza ecc.. tutto controllato da dispositivi connessi alla rete di casa e gestiti da una console, completamente automatizzati. Tutto questo non è però solo "il futuro", ma, in parte è già tutto "presente": la maggior parte delle case ormai dispone di dispositivi connessi tra loro e in Internet.  E' il cosiddetto mondo dello IoT, l'Internet of Things.

Cosa significa IOT?
IOT è l'acronimo dell'inglese Internet of things, si riferisce infatti all'estensione di internet al mondo degli oggetti (qualche esempio? Videocamere, lettori CD/DVD, automobili, allarmi ecc..). Il numero di dispositivi collegati alla rete sta crescendo in modo esponenziale negli ultimi anni , ma ancora non viene sufficientemente considerato il fatto che essi sono esposti, come tutto ciò che è collegato in rete, al rischio di subire un attacco (o, come succede più spesso coi dispositivi IoT, diventare essi stessi strumenti di attacco). Una volta installati e accesi è utile controllare le impostazioni e organizzare la sicurezza del dispositivo per evitare attacchi proprio attraverso di essi. 

I rischi di una "home network"
Tramite la rete domestica si fanno moltissime cose: paghiamo le bollette, compriamo online, visitiamo i social ecc..un vero e proprio piccolo tesoro di dati e informazioni che potrebbe attirare l'attenzione di qualche truffatore. Per quanto sia ovviamente di prima responsabilità delle aziende produttrici la messa in sicurezza di questi dispositivi,  è innegabile, come abbiamo sempre ribadito, come anche gli utenti giochino un ruolo fondamentale. Ecco perchè è fondamentale essere consapevoli di quali siano  i rischi e di come mettersi al riparo: è qui importante ricordare che, al contrario probabilmente di quello che è il pensiero più diffuso, le nostre reti domestiche sono un bersaglio molto probabile per i cyber attaccanti, sicuramente più delle reti di banche o grandi aziende, dotate di sistemi di sicurezza molto più avanzati della protezione basilare di cui godono gli home user. Questo dato serve a smontare un luogo comune, quello per cui "nessuno attaccherà mai la rete di casa mia": al contrario, poichè lo scopo dei cyber criminali è guadagnare con meno rischio e sforzo possibile, è ben più logico tentare un attacco verso un target (presumibilmente) più facile da attaccare con successo. 

Se un attaccante riesce ad accedere alla nostra rete, potrà compiere una ampia varietà di azioni dannose: potrebbe usare i dati sottratti per un furto di identità, usare la rete per lanciare altri attacchi, usare le credenziali bancarie per sottrarre denaro, rivendere i dati rubati, interrompere la rete, studiare le abitudini personali della vittima e usarle per ricattarla ecc...

Quick Heal Home Security
sbarcherà presto anche in Italia..una soluzione made in Quick Heal pensata per proteggere le vostre smart house e, in generale, per garantire la massima sicurezza alle reti domestiche. Quick Heal Home Security è un router Wi-FI pensato proprio per mitigare i rischi sopra elencate per garantire una navigazione online sicura sia per utenti home che per piccole imprese e uffici. Protegge console di gioco, TV smart, camere CCVT, termostati, condizionatori, frigoriferi smart ecc...

Per approfondire:

Nel frattempo, qualche consiglio utile per la sicurezza della tua rete domestica...
  • Le password WI-Fi devono essere solide
la password di accesso al WI-Fi deve essere complessa. Una delle prime operazioni da compiere una volta installata la rete WI-Fi è sicuramente il cambio password da quella impostata di default a una personale. Ma non basta: le password devono essere complesse (composte di lettere e numeri, caratteri speciali ecc...) perchè sia più difficile individuarle. Per quanto siano più difficili da ricordare, password lunghe e senza un significato logico sono più sicure di password composte dal vostro nome e dalla data di compleanno. 
  • C'è un'altra password: quella del router
la maggior parte delle persone imposta una password personale per la rete Wi-FI pensando che questo sia più che sufficiente: falso. C'è un'altra password che attiene alla rete domestica ed è quella del router. In molti casi i router sono settati di default con la coppia "admin" e "password" e ben pochi si scordano di modificare tali credenziali: dal punto di vista della sicurezza è come lasciare la porta di casa aperta e invitare i ladri ad entrare. Usa una password solida (diversa da quella che imposti per il WI-FI) anche sul router.
  • Preoccupati della sicurezza di tutti i dispositivi nella rete
Mettere in sicurezza il router e l'accesso al WI-FI ancora non basta. Il router può anche essere sicuro, ma se non sono sicuri anche i dispositivi che lo usano per collegarsi ad Internet, basterà una vulnerabilità su uno qualsiasi di questi dispositivi IoT affinchè un attacco riesca. Mantieni quindi sempre aggiornati e protetti tutti i dispositivi connessi alla rete. 
  • Usa un firewall per la tua rete
il firewall è un livello di sicurezza ormai essenziale. Usane uno e impostalo sulla protezione più alta: sarai così informato di qualsiasi tentativo di infiltrazione nella rete. 


Leggi tutte le news     |     Leggi tutti gli update
Ultime news

LUNEDÌ 18 MARZO 2019
Il malware SimBad infetta milioni di dispositivi Android
E' stata individuata una sofisticata campagna malware che colpisce gli utenti Android tramite il Google Play Store: ad oggi le stime parlano di oltre 150 milioni di dispo...

leggi tutte le news

Premi e Certificazioni

La qualità dei prodotti Quick Heal vanta innumerevoli premi e certificazioni a testimonianza della sempre crescente importanza del marchi a livello mondiale nel settore Antivirus e sicurezza informatica

Continua a leggere »

Chi siamo
Panoramica
La nostra storia
Premi & Certificazioni
Scheda riepilogativa
Clienti
Dicono di noi
Trova un rivenditore
Manuali e documentazione
Chiedi aiuto
Contatti
Update
Rivenditori
Diventa rivenditore
Strumenti di supporto
Link rapidi
Rinnova ora
File di installazione
Versioni di prova
Supporto
Contratto EULA.
Download Upgrade

S-MART è un marchio di proprietà netWork Sas
P.IVA: 05345670482

© 2019 nwk - Privacy Policy - Cookie Policy - Login