Utenti Home       Utenti Aziendali       Chi Siamo       Contratto EULA.

Dettaglio news

Che cosa sono i cookie e a cosa servono (ma sopratutto, mettono a rischio la privacy)?
- LUNEDÌ 28 MAGGIO 2018


I cookie sono righe di testo contenute in file di piccole dimensioni inviati da un sito web ad un browser impiegato per la navigazione: sono le tracce che i siti web che visitiamo lasciano nel nostro mezzo di navigazione, il nostro browser (Chrome, Firefox, Edge, Safari ecc...). Contengono informazioni riguardo al sito visitato e al computer usato per navigare. Insomma registrano le interazioni tra il nostro pc e i siti web visitati: il web server che ospita il sito li userà quando l'utente tornerà a fargli visita, "ripescando" i cookie dell'utente stesso per trovare preferenze specifiche o impostazioni personalizzate che stabilisce chi visita un sito web. Tra le informazioni che i cookie memorizzano troviamo anche il tipo di browser usato, la posizione dell'utente, informazioni sul computer in uso ecc...

Un pò di storia...
i cookie sono stati sviluppati nel 1994 da Lou Montulli , ingegnere della Netscape Communications: Montulli implementò nel browser Netscape una tecnologia chiamata Persistent Client State Object. Fu questa la tecnologia alla base dei cookie, pensati per far funzionare correttamente alcune operazioni durante la navigazione, ma anche per semplificarle e renderle più sicure. 

A cosa servono?
Facciamo un esempio: i cookie servono a effettuare e mantenere l'identificazione dell'utente nell'ambito, ad esempio, di una sessione di home banking. Ancora: sono i cookie che permettono, quando si effettua una ricerca con Google, di vedere colorati di viola quei siti che già abbiamo visitato oppure ancora che, nelle nostre bacheche Facebook compaiano alcuni aggiornamenti invece di altri. Ma ci sono anche cookie dannosi, come quelli che cercano di rubare informazioni private dai computer dei naviganti ignari. 

Senza cookie, per memorizzare le preferenze degli utenti e renderle al momento della navigazione, un sito web dovrebbe registrare le singole interazioni di ogni utente nella propria memoria: con i cookie invece le preferenze e le impostazioni personalizzate vengono salvate nel computer dell'utente stesso. 

Tre tipi di cookie...
la legge italiana, ad opera del Garante per la Privacy, stabilisce due tipi di cookie:

1. cookie tecnici:
sono quelli usati al fine di semplificare e rendere sicure le operazioni che un utente compie su un sito web. Rientrano nei cookie tecnici quelli persistenti, che non si cancellano in automatico una volta chiuso il browser, ma permangono nel computer dell'utente fino ad una certa data di scadenza preimpostata. I cookie di sessione completano il quadro dei cookie tecnici: sono quelli che si distruggono in automatico una volta chiuso il browser. Categoria particolare di "cookie tecnici" sono quelli "analytics", sui quali si apre un problema di non poco conto: sono legali solo se usati dal titolare del sito per migliorare il sito stesso.

2. cookie di profilazione
sono usati come strumento di raccolta delle preferenze di un utente al fine di "profilarlo" e inviargli quindi pubblicità mirata ai suoi interessi. In questo caso i cookie non servono a migliorare l'esperienza di navigazione, ma a tracciare le azioni sui siti web. Grazie a questo tipo di cookie è possibile trasmettere all'utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate in altre sessioni di navigazione online tracciata. La legge italiana però ha introdotto una importante novità nel Giugno del 2014: il divieto di installare cookie a fine di profilazione a marketing degli utenti senza averne ottenuto il consenso. 


Ma la privacy?
Leggendo questo testo vi sarete probabilmente chiesti in tanti dove finisce il diritto alla riservatezza di ognuno di noi. I cookie sono si utili da una parte, ma dall'altra "sottraggono" e tengono per sè e per chi gestisce un sito alcune informazioni sensibili, sopratutto i cookie di profilazione. Ci sono due modi di difendersi dai cookie traccianti:
  1. Si può navigare senza caricare i cookie, simulando quindi una sessione di visite ai siti web come fosse per la prima volta. Questo modo di navigare è la cosiddetta funzione di navigazione in incognito o privata che praticamente ormai tutti i browser offrono. 
  2. E' possibile anche bloccare tutti i cookie traccianti a monte, usando alcune estensioni dei browser che bloccano la raccolta dei dati personali. Queste estensioni non bloccano tutti i cookie, ma sicuramente quelli provenienti da siti pericolosi o da agenzie di pubblicità molto intrusive. 


Leggi tutte le news     |     Leggi tutti gli update
Ultime news

VENERDÌ 29 NOVEMBRE 2019
Attenzione! Il lucchetto verde e l'HTTPS non sono più sufficienti per indicare un sito web sicuro
Negli ultimi tempi i Quick Heal Security Labs hanno registrato un sorprendete aumento degli attacchi di phishing: sono attacchi nei quali gli ignari utenti vengono attira...

leggi tutte le news

Premi e Certificazioni

La qualità dei prodotti Quick Heal vanta innumerevoli premi e certificazioni a testimonianza della sempre crescente importanza del marchi a livello mondiale nel settore Antivirus e sicurezza informatica

Continua a leggere »

Chi siamo
Panoramica
La nostra storia
Premi & Certificazioni
Scheda riepilogativa
Clienti
Dicono di noi
Trova un rivenditore
Manuali e schede tecniche
Chiedi aiuto
Contatti
Update
Rivenditori
Diventa rivenditore
Strumenti di supporto
Link rapidi
Rinnova ora
File di installazione
Supporto
Contratto EULA.
Download Upgrade

S-MART è un marchio di proprietà netWork Sas
P.IVA: 05345670482

© 2019 nwk - Privacy Policy - Cookie Policy - Login